Posta sotto la direzione di Eric Cavada, la nuova filiale situata in Avenue de la Gare 38 punta sul settore edile (opere al rustico e di finitura) e industriale, per stabilirsi in modo duraturo nella città di Martigny. Grazie al dinamismo della regione e all’attuazione di severe misure igieniche nei cantieri, la domanda è stata particolarmente forte per tutta l’estate, con grande soddisfazione dell’ex giocatore di Première Ligue e della sua squadra, composta da cinque collaboratori.

Sono già passati sette anni da quando Eric Cavada ha compiuto il grande passo. Ex calciatore della Première Ligue, titolare di un attestato federale di capacità come polimeccanico e installatore-elettricista, nonché di un master federale in meccanica, Eric, originario del Canton Vallese, si è orientato all’inizio degli anni 2010 verso il collocamento del personale. Certificato HR alla mano, ha scalato tutti i livelli in una struttura locale, scoprendo un mondo che lo ha da subito affascinato. “Questa passione deriva dai contatti che instauriamo con i candidati e le aziende, ma anche dalla natura stessa dell’attività, che richiede al contempo conoscenze tecniche, varie capacità interpersonali e una grande flessibilità”, afferma Eric Cavada, oggi responsabile dell’agenzia Interima di Martigny.

Spirito di condivisione e lavoro di squadra

Cavada ha intrapreso questa nuova sfida professionale con il suo Dream Team, una squadra in cui ripone piena fiducia, costituita da cinque collaboratori: Séverine Stalder, Marlène Ulrich, Julien Antille, Gilbert Lima e Filipe Ferreira. “Abbiamo già lavorato insieme in passato, il che è un enorme vantaggio, quando si punta all’insediamento permanente di una nuova filiale. Possiamo del resto contare sull’appoggio del nostro “padre”, Christophe Moulin che, oltre a essere ambasciatore di Interima, lavora anche al nostro fianco come libero professionista”, prosegue Eric Cavada.

Christophe Moulin non viene citato a caso. Ex giocatore del FC Martigny-Sports e del FC Sion, Moulin ha allenato il FC Monthey, il FC Martigny-Sports e il FC Sion, con il quale ha ottenuto il 10° titolo del club alla Coppa Svizzera al termine della stagione 2005-06, prima di proseguire la sua carriera nel settore del collocamento a tempo determinato e indeterminato. “Christophe Moulin mi è stato di grande aiuto e, se sono riuscito a realizzarmi nella professione che è poi diventata la mia, è in gran parte grazie ai 1001 consigli che mi ha dato”.

Il percorso di Eric Cavada richiama alla mente quello di diverse figure chiave di Interiman Group, a cominciare da Raymond Knigge, suo fondatore e presidente. È soltanto una coincidenza? “Certamente no”, ammette il direttore di Interima Martigny. “Il calcio è una formidabile scuola di vita. Da un lato, coltiva lo spirito di condivisione, che innesca un’emulazione positiva; dall’altro fa lavorare in squadra, e questa costante collaborazione ci consente di mantenere la calma anche di fronte a situazioni impegnative. Non c’è quindi da stupirsi che ci siano così tanti ex giocatori professionisti nelle fila di Interiman Group”.  

Un inizio felice

Se è ancora un po’ presto per stilare un primo bilancio, Eric Cavada è comunque soddisfatto del modo in cui hanno preso avvio le attività a Martigny. Dopo una primavera in cui i cantieri sono rimasti operativi, soprattutto grazie all’attuazione di severe misure igieniche, la stagione estiva ha mantenuto tutte le sue promesse nel settore edile e industriale. “A volte abbiamo perfino avuto difficoltà a reperire gli esperti di cui avevamo bisogno. Trovare una forza lavoro qualificata resta un compito difficile, ma per fortuna possiamo contare sulla nostra rete e sugli stretti rapporti instaurati nel corso degli anni con i candidati e le imprese della regione. Senza dimenticare la mia squadra, senza la quale non sarei nulla, e che mi ha fatto l’onore di seguirmi in questa nuova avventura”.

  • Condividi questo post